Cristiani soffrono con la persecuzione e minacce musulmane

Militanti musulmane invadono chiesa e minaccia cristiani.

Il 16 maggio, 40 militanti musulmani collegati a Ahl-e-Hadith (un gruppo radicale) hanno invaso la chiesa Vita Abbondante a Karachi, Pakistan.

Parlando con l’agenzia International Christian Concern (ICC), Ishaq Khokhar, il pastore della chiesa, ha detto che i musulmani attaccarono il tempio a richiesta di Muhammad Tariq, che era un cristiano, ma si è convertito all’islam. Tariq architettò un piano di distruggere la chiesa e costruire una moschea al suo posto. Così è entrato in contatto con altri islamici per aiutarlo.

I militanti armati gridavano Allahu Akbar (Ala è grande) durante l’invasione, e minacciarono un massacro nei confronti dei cristiani nell’aerea di Saifal Marree Goth Surjani (zona dove la chiesa è situata).

Dopo che i militanti sono andati via, il pastore Khokhar è andato fino alla stazione di polizia per informarli dell’attacco e delle minacce. Però, la polizia anziché arrestare i criminali, registrano una denuncia contro i quattro cristiani che i musulmani accusano di minacciare Muhammad Tariq. Victor Masih, Arshad Masih, William Masih e Ayub Masih hanno dovuto nascondersi.

Il pastore Khokhar chiede a tutta comunità internazionale di aiutare i cristiani. Afferma che se i militanti musulmani possono attaccare a qualunque momento. Inoltre ha sollecitato al governo Pakistano che protegga i cristiani minacciati. Preghiamo per i nostri fratelli.

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>