Aiutami

David H. Roper – Recentemente pescavo con alcuni amici e sono entrato in un flusso d’acqua che era troppo forte per le mie gambe invecchiate. Dovevo sapere, perché tutti sanno che è impossibile entrare in un forte flusso d’acqua e non riuscire ad uscire.

Ho sentito paura, di quelli che si sentono quando sai di essere nei quai. Un altro passo e sarei stato trascinato dall’acqua.

Ho fatto l’unica cosa che sono riuscito a pensare: ho chiamato un amico che era vicino e molto più forte di me. “Eiii, Lauro” ho gridato: “Mi potresti dare una mano?” Mio amico è entrato in quel flusso d’acqua, ha esteso il suo braccio forte e mi portò in acque quiete.

Alcuni giorni dopo mentre leggevo il Salmo 119, mi sono trovato davanti il verso 173: “La tua mano mi aiuti…”. Mi sono ricordato di quel giorno nel fiume e di altri giorni in cui mi “ritrovai” in situazioni difficili, sovrastimando la mia capacità limitata e mettendomi in pericoli. Forse ti trovi in questa situazione oggi.

Esiste un soccorso vicino, un Amico che è molto più forte di me e di te insieme – qualcuno in cui mani possono sostenerci (“… anche là la tua mano mi guiderà e la tua destra mi afferrerà” - Salmo 139:10). Anche il salmista ne parla: “Tu hai un braccio forte; la tua mano è potente, la tua destra è esaltata” - Salmo 89:13. Anche tu puoi gridare a Dio: “Dammi le tue mani!” e Lui correrà verso di te.

Quando l’avversità ci colpisce, Dio è pronto a fortificarci.

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>