Il falegname

Due fratelli vivevano in due fattorie adiacenti. Essi condividevano macchinari, lavoro e vita. Ma un giorno tutto ciò terminò. Dopo quarant’anni di quieto vivere, essi ebbero un serio litigio. Tutto ebbe inizio con uno scambio verbale di parole amare, seguite da settimane di silenzio. Un mattino, qualcuno bussò alla porta del fratello maggiore, che aprì.

Egli si trovò davanti un uomo con una cassetta di attrezzi. “Sono un falegname e cerco lavoro per pochi giorni…” disse “…forse avete qualche lavoretto per me qui?” . Il fratello maggiore, dopo qualche attimo di esitazione, disse: “ A pensarci bene, avrei un lavoro per te. Vedi quella voragine nella fattoria? L’ha fatta il mio vicino, che in realtà è mio fratello minore. Devi sapere che la scorsa settimana c’era un campo di fiori tra le due fattorie, ma lui ha preso il trattore e ha arato il campo, creando questa grande voragine divisoria. Ora, tu vedi quel legname laggiù? Desidero che tu costruisca un recinto tra le due fattorie così alto da non permettermi di vedere più il mio vicino. Così gliela farò pagare!” .

“Ho capito molto bene la situazione” replicò il falegname che si mise subito a misurare, segare e inchiodare. Al tramonto il lavoro era finito e quando il contadino tornò, non vide nessun recinto ma solo un ponte che si stendeva sopra la voragine e che collegava le due fattorie.

Proprio in quel momento passò pure il fratello minore che vedendo quel lavoro fatto ad opera d’arte, attraversò di corsa quel ponte e a braccia aperte abbracciò sua fratello: “Hai avuto proprio coraggio a costruire questo ponte dopo tutto quello che ti ho detto e fatto!”. Così i due si perdonarono a vicenda.

Mentre il falegname si allontanava con la sua cassetta di attrezzi, essi lo chiamarono: “No, aspetta! Resta ancora qualche giorno con noi, abbiamo altri lavori per te”. L’uomo disse: “Mi piacerebbe restare, ma ho molti altri ponti da costruire”.

Caro amico,e tu, come stai spendendo il tuo tempo? Stai costruendo ponti di riconciliazione o stai erigendo voragini di divisione?

fonte: fontedivita.it

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>