In Perù i resti del Leviatano

Euronews.net – Il Leviatano è esistito davvero e ha vissuto più di dieci milioni di anni fa. Lungo 15 metri, con un cranio di almeno 3, i suoi denti misurano 40 centimetri, due volte più grandi di quelli del dinosauro Tyrannosaurus Rex, insomma: il più grande predatore della storia. I resti fossili del mostro marino sono stati scoperti nel deserto del Perù da un gruppo di ricercatori internazionali.

Si chiama Leviathan Melvillei, in onore del mostro biblico e del Moby Dick di Herman Melville. “Senza dubbio – dice il paleontologo Rodolfo Salas -, il Leviatano era il più grande predatore vissuto nell’Oceano. In termini di dimensioni, non era più grande di altre balene, ma era il più grande predatore”. Parente alla lontana dell’attuale capodoglio, con quest’ultimo condivide le dimensioni gigantesche e il grande spermaceto sopra la testa.

Il reperto è stato scoperto nel 2008 in sedimenti di circa 12-13 milioni di anni fa, ma la notizia è stata divulgata solo ora.

Vedi il video.

Fonte: euronews.net

Dalla redazione - Le scoperte archeologiche non fanno altro che confermare quello che è scritto nei sacri testi. Eppure ogni giorno sentiamo persone che cercano di screditare la Bibbia, la parola di Dio.

Il libro di Giobbe, è uno dei più antichi della Bibbia e già parlava di questa specie di “mostro marino” (Giobbe 7:12).

Cosa dire, ad esempio, dei “giganti” che la Bibbia racconta in svariati libri? Tutti noi conosciamo la lotta tra Davide e Golia; ebbene anche i giganti fanno parte di scoperte archeologiche.

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>