Dimmi chi sei e ti dirò in quale campeggio andare

Giustamente in questo periodo estivo le opportunità di svagarsi sono davvero tante. Possiamo, per esempio, andare al mare, al cinema, in un campeggio, fare un viaggio. O semplicemente prendere un gelato, uscire con gli amici o non fare assolutamente niente.

Basta navigare su internet per vedere quante proposte di svago ci sono. Però mi ha chiamato l’attenzione alcune proposte di campeggi(*) alquanto singolari. Vediamole:

Campeggio underground: una chiesa in Brasile propone una simulazione di una nazione dove il Vangelo è vietato. “Sentirai come è il giorno dopo giorno di milioni di cristiani che vivono sotto le minacce costanti dei governi, degli estremisti ed anche dei propri parenti! Sperimenterai un può cosa significa servire Dio senza risorse materiali, senza Bibbie, con poche persone al proprio fianco e quasi tutto il mondo intero contro di te” – recitano gli organizzatori.

Campeggio avatar: per quello che so, la parola avatar proviene dalla religione induista. Un avatar o avatāra (अवतार) è l’assunzione di un corpo fisico da parte di Dio o di uno dei Suoi aspetti (**). Possiamo immaginare un campeggio cristiano con questo nome? Secondo me un nome molto ambiguo… ma sicuramente desiderano catturare l’attenzione dei giovani sulla scia del successo del suddetto film.

Campeggio padre & figlio: un momento per rafforzare il rapporto tra pappà e i figli. Bella trovata, perché oggigiorno ne abbiamo bisogno. E molto!

Campeggio per atei: questa notizia viene dagli Stati Uniti e dell’Inghilterra. Un campeggio dove sono ammessi (solo) bambini e giovani che non credono in Dio – la notizia viene riportata sul “Daily Mail”. Brutta cosa :-(

Non dimentichiamo che anche se in questi giorni è un periodo di pausa e vacanza, la nostra comunione con Dio non possa fare altrettanto.

(*) Anzi il nostro sito ha già pubblicato due diversi campeggi ad agosto (vedi qui e qui).

(**) Wikipedia.

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>