Criteri comuni

“Qual è la grande nazione che abbia leggi e prescrizioni giuste come è tutta questa legge… ?” – Deuteronomio 4:8

Nei primi giorni frenetici di internet, i responsabili per il web crearono ognuno la propria regola, il che risultò in confusione. Uno dei problemi era il fatto che quello che sembrava buono in un computer era illeggibile in un altro. Questo a reso al web il sopranome di rete selvaggia, una allusione ai giorni di western selvaggio negli Stati Uniti quando la legge e l’ordine era praticamente inesistente. Per portar un può di ordine al caos, i responsabile per lo sviluppo web passarono a cercare aiuto degli altri per arrivare ad un consenso riguardo i criteri comuni.

Questa richiesta, ci aiuta a ricordare come fu importante per gli israeliti avere dell leggi per seguire quando lasciarono l’Egitto (Deuteronomio 4:1). Senza le leggi, sarebbe successo l’anarchia. Con le leggi, però, avrebbero un sistema così superiore che avrebbe dimostrato alle altre nazioni la grandezza del Dio di Israele (v.8).

Nei nostri giorni, per portare ordine al caos di questo mondo peccatore ed egoista, i cristiani si sottomettono alla legge di Cristo (Galati 6:2), nel quale è il compimento della legge (Matteo 5:17). Quando ci sottomettiamo al modello stabilito di Cristo e amiamo gli altri come Dio ci ama, vivremo in pace gli uni con gli altri e, in questo modo, testimonieremo al mondo, come Dio è buono.

Il mondo saprà che Dio è grandioso attraverso il nostro amore per Lui e per il prossimo.

Julie Ackerman Link tradotto da Vinicius

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>