Piangere e rallegrarsi

“Rallegratevi con quelli che sono allegri; piangete con quelli che piangono.” – Romani 12:15

Golda Meir ebbe molte lotte e successi durante la sua vita. Come prima ministra di Israele, lei ha sperimentato molte situazioni di conflitto e perdita, e periodi di allegri successi e vittoria nella vita del nuovo Stato di Israele. Golda affermò riguardo la gioia e la tristezza: “Coloro che non sanno piangere con tutto il loro cuore, non sanno neanche ridere”.

L’apostolo Paolo ci chiama per una vita di pianti e di gioia – ma con una differenza. In Romani 12:15, l’apostolo ci sfida a guardare al di là delle nostre proprie esperienze per guardare i bisogni altrui. Lui disse: “Rallegratevi con quelli che sono allegri; piangete con quelli che piangono.”

Se rallegriamo soltanto con le nostre proprie vittorie, perderemo l’opportunità di celebrare il potere del Signore, che desidera compiere i Suoi propositi. Se piangiamo soltanto con le nostre proprie perdite, non daremo l’opportunità di “essere li” per coloro che sono feriti, dimostrando loro compassione.

La vita è piena di estremi: allegria o tristezza, vittoria o sconfitta. Tuttavia riceviamo il privilegio di partecipare di questi momenti nella vita delle persone, affinché vediamo la grazia di Dio in azione. Non perdere questa opportunità!

Aiutare gli altri nel momento del bisogno onora Cristo.

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>