Gerusalemme, missionaria evangelica vittima dell’attentato

GERUSALEMME – Fonti evangeliche in Gerusalemme hanno segnalato a Notizie su Israele che la vittima del recente attentato [23 marzo], di nome Mary Gardner, aveva 59 anni ed era una missionaria evangelica scozzese della Wycliffe Bible Translators, l’associazione che lavora per la traduzione della Bibbia nelle varie lingue del mondo. Non era sposata e lascia i suoi genitori, che vivono a Orkney, in Scozia. Il suo direttore esecutivo, Eddie Arthur, l’ha descritta come una «cara signora che era molto apprezzata». E ha aggiunto: «Mary ha lavorato con la Wycliffe in Togo, dove dal 1989 ha fatto parte di una squadra per tradurre il Nuovo Testamento in un linguaggio chiamato Ife. Il Nuovo Testamento è stato terminato nel 2009 e Mary ha poi continuato a lavorare per aiutare gli altri. Si trovava a Gerusalemme per seguire un corso semestrale in ebraico, alla fine del quale sarebbe tornata in Togo per tradurre l’Antico Testamento. Era una collaboratrice molto benvoluta e competente e noi l’apprezzavamo moltissimo. I suoi colleghi in Togo sentiranno molto la sua mancanza».

Fonte: Notizie su Israele tramite Evangelici.it (24 marzo 2011)
(nella foto tratta da Notizie su Israele: Mary Gardner)

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>