Unirsi a tutti i costi

“Egli mi fa riposare in verdeggianti pascoli, mi guida lungo le acque calme.” Salmi 23:2

Sarebbe stato un matrimonio originale: a mezzanotte del trentuno dicembre; lo sposo sarebbe entrato, avrebbe baciato la sposa ed avrebbero festeggiato, insieme ad amici e parenti, le loro nozze e l’inizio di un nuovo anno.

Il piano, però, è stato sconvolto dall’arresto dello sposo cinque ore prima dell’evento…

Il ministro di culto e gli invitati hanno lasciato la sala snervati dalla vana attesa.

Molti giorni dopo, è risultato che lo sposo era innocente ma ormai i due si erano uniti in matrimonio, nella cella di una prigione.

Giorno, ora, luogo, invitati, che importanza hanno?

La vita ci insegna che molto spesso le cose non vanno come vorremmo, ma la chiave sta nella nostra reazione.

Se di fronte ad ogni ostacolo reagiamo con ansia e nervosismo, facciamo in modo che le situazioni hanno il dominio sulla nostra vita; ma se Cristo è la nostra guida, è Lui che ci orienta in ogni cosa, ed ogni circostanza è sottomessa al Suo controllo; questa è la verità che ogni giorno ci permette di vivere in pace e senza alcuna preoccupazione!

Fonte: dal calendario “Più che vincitori”, del 29 settembre 2011

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>