Legrottaglie nuovo eroe di Catania

CATANIA – Il 35enne difensore si è rilanciato con la squadra di Montella: «Possiamo lottare per arrivare dove il pubblico sogna la squadra arrivi. Ma serviranno sacrificio, esperienza, entusiasmo, concentrazione». Sembra una coincidenza? Magari lo è, ma il successo del Catania sulla Lazio e l’iniziativa sociale presentata lunedì a tarda sera in città hanno un unico protagonista: Nicola Legrottaglie. Lo davano per finito, a 35 anni ha scelto di ricominciare al Sud, lui pugliese d’origine. In Sicilia ha trovato affetto, amici, successo. «Il gol alla Lazio è stato un segno di Dio, persona con cui mi rapporto ogni giorno da sei anni».

Missione Paradiso — Il rapporto tra Nick e Dio è stato al centro della prima riunione popolare di Missione Paradiso, il progetto di solidarietà che Legrottaglie ha presentato di fronte a seicento persone stregate dalla sua esperienza di calciatore, di uomo, di persona cambiata interiormente: «Sei anni fa – ha raccontato sul palco il calciatore – reduce da una serata in discoteca, che sembrava potesse e dovesse appagarmi, mi sono ritrovato a casa da solo. Mi sono inginocchiato, ho pianto, ho cercato Dio, l’ho ricevuto nel mio cuore. Da allora la mia missione è aiutare il prossimo, diffondere la voce del Vangelo».

«Catania è una città che ha bisogno di aiuti, di esempi concretamente positivi. Missione Paradiso sarà una piccola goccia che vuole contribuire a cambiare le coscienze di ognuno di noi. Qualcuno dirà che sono matto, mai io credo in un risveglio della nostra interiorità. Sono cambiato dopo aver fatto male ai miei amici, alle ragazze di cui mi circondavo. Ho colmato la distanza con Dio con la fede, la preghiera».

Il Catania è anche in Missione Europa: «Possiamo lottare, per arrivare laddove il pubblico sogna che la squadra arrivi. Ma serviranno sacrificio, esperienza, entusiasmo, concentrazione. La partita di Napoli diventa un banco di prova determinante». E stamane, ancora il calciatore del Catania, è stato il testimonial d’eccezione della campagna “Androlife”, presentato nei locali della Provincia regionale di Catania, con la Società italiana di andrologia e medicine della sessualità, per preservare la fertilità dei giovani.

Fonte: La Gazzetta dello sport, Giovanni Finocchiaro (21 marzo 2012)

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>