Sudan, aggredire i cristiani conviene

Dal Kordofan sono in fuga migliaia di profughi. Da alcuni mesi il presidente del Sudan Omar al-Bashir sta cercando di conquistare la regione, la comunità cristiana viene brutalmente aggredita al fine di ottenere il supporto delle nazioni islamiche, comunicano fonti della nota organizzazione internazionale a favore della chiesa perseguitata Porte Aperte.

Vittime del piano di conquista di al-Bashir, peraltro già condannato dalla Corte penale internazionale per crimini contro l’umanità nel conflitto del Darfur, sono anche gli abitanti mussulmani della fertile area, ricca di giacimenti di petrolio e rivendicata anche dal Sudan del Sud, a maggioranza cristiana e animista.

Il piano di conquista di al-Bashir è attuato con bombardamenti, esecuzioni, torture, rapimenti e saccheggi.

Continua la lettura sul sito di Porte Aperte

Fonte: Evangelici.net

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>