Nel deserto

A volte penso alla figura di Giovanni Battista come ad un tipo di persona particolare, a molti di noi può servire come esempio. Per quanto tempo ha vissuto solo vagando nel deserto e non badando a condizioni di vita veramente precarie!

Nel deserto non c’è nulla, se non distese infinite di sabbia e spazi di cielo enormi. Ma lui, staccando il suo cuore da ogni forma di appartenenza al mondo, preparava sé stesso al mandato che Dio aveva in serbo per lui. Era il classico tipo che non si faceva tesori sulla terra ma li preparava per il cielo. Metteva a dura prova la sua carne, non possedeva nulla e quindi nessuno gli poteva rubare nulla, diavolo per primo.

Dal grembo materno era stato stabilito per preparare la via del Signore ma, prima di ogni mandato, arriva la prova………..del deserto, e questo è anche per tutti noi. Quante volte diciamo: ”Signore ti voglio servire perché ti amo e ti chiedo di usarti di me” Dio ascolta, ma siamo disposti a lasciare ogni forma d’impegno umano fatto di: casa, di famiglia di amici, di divertimento per trasferirci nel deserto in cui dobbiamo essere forgiati e in cui il nostro Dio ci parlerà?

Come fece Gesù nei suoi 40 giorni di tentazione, come Elia e tanti altri uomini di Dio. Il “test” del deserto è forte! Dio verifica le nostre motivazioni: c’è da affrontare difficoltà, si diventa oggetto di persecuzioni, di false accuse. E dunque la pazienza viene affinata, il test dura finché il mondo non è uscito fuori completamente, dando spazio all’intensificarsi dal profondo della preghiera, quella che partorisce dal profondo del nostro essere e che fa dire al Padre nostro: “ ti ho provato nel crogiuolo dell’afflizione!” A quel punto esci dal deserto e affronta la vita. Sei pronto?

AnnaMaria B.
Foto: www.fotomaniac.it/marocco/

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>