Foto: Battesimi in acqua 04/08/2012

“Ecco dell’acqua, chi impedisce che io non sia battezzato? E Filippo disse: “se tu credi con tutto il cuore lo puoi” ed egli rispose: “io credo che Gesù Cristo è il figliuolo di Dio!” (Atti 8-36) Sono parole di una preziosità unica che uniscono la semplicità di un cuore aperto alla confessione del più importante messaggio del cristianesimo. Mi sono recata presto in chiesa con mio marito proprio perché ho voluto condividere con ogni neofita i loro sentimenti in quest’occasione e, sinceramente, riviverli come i miei di vent’anni fa.

Sono attimi meravigliosi, irripetibili, in cui senti veramente morire il tuo vecchio uomo, piangi e ti ravvedi dei peccati commessi, sapendo che sono caduti tutti sulle spalle del nostro caro Gesù. Nel momento in cui t’immergi ed esci fuori dall’acqua, il grande miracolo è fatto, non senti più i pesi, il Signore se ne è già dimenticato, e tu nasci uomo nuovo, improvvisamente rinnovato, felice da straboccare e gli occhi pieni di luce parlano della grande trasformazione! E questo è quel che ho visto ancora una volta ieri sera nel volto dei miei quindici fratelli che hanno creduto……….

Sono arrivati ad uno ad uno con il loro piccolo bagaglio in mano, con il camice bianco ben in vista e con una emozione che li faceva tremare visibilmente. Ma poi c’è stata gande festa alla loro conferma e l’emozione ha dato il posto ad una gioia incontenibile, condivisa dai familiari inconvertiti che palesemente si rallegravano.

Voglia Iddio attirare a sé anche loro! Il nome dei miei fratelli neofiti?: “ Angelo e Laviana Cavaliere, Adalgisa Di Pietro, Carmelo Alaimo, Carlotta Giorgia, Rosa e Fabio Bacci, Lorenzo Pera, Stefania D’aquino, Pinuccia Tarascio, Daniela Lo Bello, Daniela Cinquerrui, Letizia Santoro e Lina Branca. Attimo culminante la Santa Cena ministrata a loro per la prima volta dal nostro caro Pastore Valmir il quale, sereno e appassionato come sempre, ha letto punti di grande rilievo nella Parola di Dio.

I cantici di lode elevati al cielo facevano da sfondo a questo scenario. Se gli angeli in cielo fanno grande festa per un solo peccatore che si ravvede, quando grande sarà stata la loro gioia alla presenza del Signore per ben quindici peccatori ravveduti? Dio ci benedica.

AnnaMaria B.

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>