Considerazioni su halloween

Ci sono tradizioni di carattere ambiguo e raccapricciante che proprio per queste loro peculiarità si spandono a largo raggio nel mondo intero. Una di queste la ben nota “festa di halloween” celebrata principalmente negli Stati Uniti la notte del 31 Ottobre, rimanda a tradizioni antiche della cultura celtica e anglosassone.

Le sue caratteristiche sono varie: si passa dalle sfilate in costume, ai giochi dei bambini che girano per le case chiedendo “dolcetto scherzetto”. Elemento tipico della festa è la simbologia legata al mondo dell’occulto, tradotto sottoforma di immagini macabre, tra cui le zucche intagliate.

Secondo il calendario celtico, in uso 2000 anni, fa fra i popoli inglesi, francesi e irlandesi, l’anno nuovo iniziava il 1 Novembre, quindi l’arrivo dell’inverno, del freddo associato all’idea della morte e la credenza che gli spiriti esercitassero il loro potere sui raccolti dell’anno nuovo. Ma da qui il passo è stato breve per associarsi a credenze popolari nei vari paesi del mondo ma avendo tutte come denominatore comune la morte, il mondo dell’occulto, demoni di ogni specie che fanno capolino da quelle zucche intagliate, ripiene di luci fatue che portano un brivido serpeggiante lungo tutto il corpo dei bambini, se non fossero invogliati da mamme sorridenti e rassicuranti che ignorano per prime quando ci sia di complicità con il mondo satanico incoraggiato così tanto a mostrarsi.

Un noto prelato vaticanense ha detto che “festeggiare la festa di halloween è rendere un osanna al diavolo. Il quale, se adorato, anche soltanto per una notte, pensa di vantare dei diritti sulla persona” Per molte chiese cristiane le origini di halloween sono connesse alla magia, alla stregoneria, al satanismo e l’enfasi è basata sulla paura, sulle violenze e i demoni. La notte del 31 Ottobre è il capodanno di satana per cui gli adepti festeggiano facendo sacrifici di sangue umano, profanazioni di tombe ed altre diavolerie: è una notte in cui non c’è più una linea fra i vivi ed i morti, per cui si incontrano passeggiando………………a braccetto.

In conclusione halloween è completamente incompatibile con la fede cristiana, per cui vogliamo dire a tutti coloro che hanno dato la loro vita a Cristo di intercedere in quell’occasione a favore dei perduti del mondo e di tenere i nostri bambini coperti rigorosamente col sangue di Gesù. Dio ci benedica.

AnnaMaria Basilone

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>