Preghiera di Natale

libertàCaro Gesù,
E’ stato bene che sei nato di notte.
Questo mondo sembra proprio buio.
Io ho gli occhi buoni, ma ultimamente mi
sembra di vedere meno spiragli di luce.
Queste uccisioni, Signore. Quei bambini, Signore.
L’innocenza violata. Il male manifestato.

Tutto il mondo sembra nervoso. Pronto a sparare. Stufo.
Sentiamo minacce di armi chimiche e bombe nucleari. E se
qualcuno spingesse il pulsante della distruzione?
Il Tuo mondo sembra un po’ più buio questo Natale. Però Tu
sei nato al buio, giusto? Sei venuto di notte. I pastori
facevano il turno di notte. I magi seguivano una stella. Il
tuo primo pianto è stato nell’ombra. Per vederti in faccia,
Maria e Giuseppe usarono una candela. Era buio. Buio con
la gelosia di Erode. Buio con l’oppressione Romana. Buio
con la povertà. Buio con la violenza.
Erode ha fatto una strage, di bambini. Giuseppe ha portato
Te e tua madre in Egitto. Eri un immigrato prima di essere
un Nazareno.
O Signore Gesù, Tu sei entrato nel mondo buio dei Tuoi
giorni. Non vorresti entrare nel nostro? Siamo stanchi del
sangue. Come I magi, cerchiamo una stella. Come I pastori,
ci inginocchiamo a una mangiatoia.
Questo Natale Ti chiediamo, guariscici, aiutaci, nasci di
nuovo in noi.
Con speranza,
I Tuoi figli

Max Lucado – 14 dicembre 2012

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>