Dalla mia finestra

Dalla mia finestra, ogni mattina, ti ringrazio, Signore!
Essa non rimane mai chiusa perché
Ai primi bagliori di luce, corro per salutarti, Signore!
Oggi il cielo è grigio:
Qui uno sciame di piccoli uccelli vola un po’ a rilento
Per le ali appesantite per le gocce di pioggia.
La ci sono nuvole che corrono,
si ammassano ringhiando lontani tuoni
e saettano lampi minacciosi…….
Ma dietro un bianco cirro
Tu sei li, Signore
O Dio che alterni i tempi e le stagioni
E dai acqua alla Tua terra assetata.
E quando, altresì, il sole scoppia nel suo splendore,
disegnando i contorni di monti bruni
Tu, Padre d’Amore,
guardi benevolmente gli uomini di buona volontà
esortandoli alla preghiera.
Io ti ringrazio, Signore, soprattutto perché
Mi fai assaporare con discernimento,
l’intima gioia del tuo perfetto operato.
Sor. AnnaMaria Basilone

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>