Papà è partito per lavoro…

In genere così diciamo ai nostri figlioli quando parte il capo famiglia! In questo caso, vuoi per faccende personali, burocrazia di pratiche, convegni e quant’altro, anche il capo della nostra grande famiglia è partito per il Brasile.

Certo noi vorremmo che questa terra così lontana fosse invece a tanta poca distanza da permettere il pendolarismo… ma così non è. Va bene, facciamocene una ragione e poiché certamente prima di partire, come ogni buon padre di famiglia, ha fatto le dovute raccomandazioni, accorciamoci di più le maniche e responsabilizziamoci in modo tale da non farlo impensierire in quest’intervallo. Sto scherzando un po’ su questa cosa per non far troppo trasparire che ci mancherà…

L’apostolo Paolo ci viene in aiuto anche in questa situazione: “finché ero bambino, parlavo e avevo il senno di un bambino, ma quando sono diventato uomo ho smesso le cose da bambino”. Non è una letterina di promesse ma di quanto siamo “adulti” da saper gestire noi stessi. Insegnamenti ci sono stati fatti a bizzeffe su i comportamenti, sulle relazioni, su come lasciarci guidare nello Spirito per ogni passo della nostra vita.

Dunque, cari fratelli nel Signore, mostriamo al capofamiglia, che mancherà per poco tempo, quanto abbiamo ricevuto e ci siamo maturati alla luce dell’esempio per antonomasia: il nostro Signore Gesù. Ti vogliamo bene, Pastore, Torna presto.

AnnaMaria Basilone e la chiesa tutta

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>