A proposito dei battesimi del 3 agosto 2014

Circa 2000 anni fa l’eunuco disse a Filippo: ecco dell’acqua, cosa mi impedisce di essere battezzato? E Filippo rispose: se tu credi con tutto il cuore, lo puoi.

Oggi, Agosto 2014, il miracolo si è rinnovato nella nostra chiesa sita in via S. Panagia. 17 neofiti sono scesi nelle vasche battesimali, ma quello che è stato più bello constatare è che erano per la maggior parte adolescenti, alcuni giovani ed altri adulti. Perché l’accento posto su gli adolescenti?

Chiaramente costituiscono il futuro (se Gesù non è torbato) ma forse soprattutto perché si è evidenziato l’impegno della preghiera collettiva il supporto biblico e spirituale innestato in questi giovani cuori e l’inizio finalmente di un risveglio che, anche se non ha toccato ancora la piena massa, ha fatto meditare molto sull’importanza di comprendere il concetto del “ credere con tutto il cuore” La mia enfasi, purtroppo ancora nell’immaginazione, va agli Angeli del cielo che festeggiavano con gran tripudio davanti al trono di Dio.

Ce ne ha dato atto la visione di una sorella che, sopra la testa di ogni battezzando scendeva dal cielo a spirale una corona d’oro tempestata di pietre preziose. Anche le parole ispirate dallo Spirito Santo tramite il nostro caro fratello Giuseppe, mostravano la gioia del Padre nostro nel promettere a ciascuno visioni future di grandi successi se, ovviamente, avessero seguito le giuste diritture del “Paracletos” Infatti ora, per questi novelli figli di Dio, non a caso ieri sera il nostro amato pastore, nella predicazione susseguente alla grande festa, ha manifestato i risvolti delle “evidenze” della nuova nascita; quei sentimenti profondi che dovrebbero restare indelebili nel cuore di ciascun cristiano fino alla fine dei tempi.

Ovvero quella fede prodotta da Dio nei nostri cuori, il mostrare al mondo di essere realmente figli di Dio, avere un cuore pieno di certezze, coronandolo di quell’amore che solo Lui è capace di instillare in noi in modo duraturo. Tutto questo non è facile ma neanche impossibile perché se veramente si è creduto con tutto il cuore “nulla è impossibile a chi crede…”

Vogliamo far partecipi della nostra gioia anche lontane nazioni. Pensate che fra i neofiti c’erano anche i miei due nipotini venuti qui per l’occasione dall’Olanda. Sta iniziando una nuova era? Così sia, anche se tutti aneliamo che presto Gesù rapisca la Sua sposa- Maranatha!

Dio vi benedica
AnnaMaria B.

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>