Conoscere Dio

“Conosciamo il SIGNORE, sforziamoci di conoscerlo!” Osea 6:3a

Le parole del profeta Osea, pronunciata tanto tempo fa alla nazione di Israele, è così viva e presente anche per i nostri giorni! Ma come possiamo conoscere Dio? Sopratutto nei nostri giorni dove è crescente l’ateismo, l’universalismo e il relativismo. Dove l’uomo dimostra l’incapacità di arrivare a Dio, figuriamoci di conoscerlo.

A proposito di questo nel libro di 1 Corinzi 1:18-25 l’apostolo Paolo fa un paragone della sapienza del mondo e la sapienza di Dio:

“Poiché la predicazione della croce è pazzia per quelli che periscono, ma per noi, che veniamo salvati, è la potenza di Dio; infatti sta scritto: «Io farò perire la sapienza dei saggi e annienterò l’intelligenza degli intelligenti».
Dov’è il sapiente? Dov’è lo scriba? Dov’è il contestatore di questo secolo? Non ha forse Dio reso pazza la sapienza di questo mondo? Poiché il mondo non ha conosciuto Dio mediante la propria sapienza, è piaciuto a Dio, nella sua sapienza, di salvare i credenti con la pazzia della predicazione. I Giudei infatti chiedono miracoli e i Greci cercano sapienza, ma noi predichiamo Cristo crocifisso, che per i Giudei è scandalo, e per gli stranieri pazzia;ma per quelli che sono chiamati, tanto Giudei quanto Greci, predichiamo Cristo, potenza di Dio e sapienza di Dio; poiché la pazzia di Dio è più saggia degli uomini e la debolezza di Dio è più forte degli uomini.”

Continue reading