Libia: «Siamo un paese 100% musulmano»

La Reuters e l’Associate Press hanno riportato l’arresto di alcuni lavoratori stranieri in Libia sospettati di distribuire libri cristiani e di fare proselitismo. In proposito un ufficiale libico ha rilasciato questa dichiarazione: «Il proselitismo è proibito in Libia. Noi siamo al cento per cento musulmani in questo paese e questo tipo di azioni mina la sicurezza nazionale».
Continue reading

Islamabad, undicenne disabile arrestata per blasfemia

ISLAMABAD (Pakistan) – Una bambina cristiana di undici anni, affetta da disabilità mentale, è stata arrestata con l’accusa di blasfemia e rischia fino all’ergastolo. Per la prima volta nella storia del Pakistan, la “legge nera” colpisce una minore che ha pure rischiato il linciaggio per mano di una folla di estremisti islamici. Solo l’intervento della polizia, che ha prelevato la piccola, ha scongiurato conseguenze ben peggiori. Intanto la comunità cristiana di Islamabad è sotto shock per la vicenda; centinaia di famiglie che abitavano nello stesso quartiere della minore, affetta da sindrome di down, hanno lasciato le proprie abitazioni nel timore di rappresaglie.

Continue reading

Nigeria, strage dei pentecostali, ora è coprifuoco

ABUJA (Nigeria) – Resta alta la tensione a Otite, un sobborgo di Okene, nello stato centrale di Kogi, dopo l’ultimo massacro avvenuto in Nigeria. Il comandante locale della polizia, Muhammadu Katsina, ha intanto confermato che le vittime di lunedì alla chiesa pentecostale “Deeper Life Bible Church” sono venti, tra cui il pastore, Stephen Lambe, e numerose donne.

Continue reading

Nigeria: attacchi a chiese e rappresaglie; 48 morti di cui 10 bimbi ‎

Cari amici preghiamo per i nostri fratelli che sono in Nigeria! Sono perseguitati a causa della loro fede in Cristo Gesù. Ricordiamoci delle parole di Gesù:

” «Se il mondo vi odia, sapete bene che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe quello che è suo; poiché non siete del mondo, ma io ho scelto voi in mezzo al mondo, perciò il mondo vi odia. Ricordatevi della parola che vi ho detta: “Il servo non è più grande del suo signore”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma tutto questo ve lo faranno a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato. ” Giovanni 15,18-21

che il Signore possa sostenere la loro fede e salvare anche i loro aguzzini. Dio vi benedica.

Laos, pastore arrestato: troppe conversioni

LUANG NAMTHA (Laos) – Il pastore cristiano Asa Canta, cinquantatré anni, capo di una Chiesa cristiana protestante del villaggio di Peeyeur, nel distretto di Sing all’interno della provincia di Luang Namtha (nel nord-ovest del Laos), è stato arrestato dalla polizia in modo del tutto arbitrario il pomeriggio del 6 giugno.
Continue reading

India, violenze anticristiane «oltre ogni limite»

MUMBAI (India) – «I ripetuti attacchi contro la comunità cristiana in India stanno superando ogni limite. Non c’è più alcun rispetto». Lo denuncia Sajan K George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic), in seguito a nuovi episodi di violenza anticristiana, avvenuti alla fine di gennaio in due differenti Stati indiani. A Chhattisgarh, una decina di ultranazionalisti indù ha aggredito e ferito in modo grave un pastore pentecostale, accusandolo di praticare conversioni forzate. Nel Gujarat, un gruppo di sconosciuti ha profanato un cimitero monumentale cristiano.

Continue reading

L’elogio della Bibbia del premier Gb Cameron

«La Bibbia è un libro che ha forgiato non solo il nostro Paese, ma il mondo intero». Lo ha detto David Cameron, primo ministro del Regno Unito, nel suo intervento in occasione del quarto centenario della King James Bible (traduzione della Bibbia in inglese attribuita a Re Giacomo), recentemente celebrato nella cattedrale di Canterbury, riportato oggi sull’Osservatore Romano.

Continue reading

Violenze su bimbi, pulizia etnico-religiosa

KARACHI (Pakistan) – Stupri e torture ai bambini, estorsioni alle famiglie, abusi e violenze che avvengono nel silenzio e nel terrore delle vittime: è quanto accade alla comunità cristiana di alcuni quartieri suburbani della metropoli Karachi, la maggiore città del Pakistan meridionale, capitale della provincia del Sindh, riferisce l’agenzia vaticana Fides oggi. La denuncia choc viene da Michael Javed, parlamentare cattolico attivo in Sindh.

Continue reading

Iran, pastore verso l’impiccagione

TEHERAN – Suo padre, suo nonno, i suoi avi, la sua famiglia. Per tutti loro, non c’è mai stata altra religione se non l’Islam. Poi, un giorno, Yousef Nadarkhani scopre il messaggio della cristianità. E il giovane, residente nella città iraniana di Rasht, sul Mar Caspio, abbraccia la nuova fede con tanta convinzione da diventarne pastore e sfidare la teocrazia iraniana. Fino a diventare, con sua moglie ed altri correligionari, oggetto di una persecuzione culminata per lui nella condanna a morte. Il reato che gli viene contestato è l’apostasia, l’abbandono della religione di Stato.

Continue reading