Cercando di essere santo

“… ma come colui che vi ha chiamati è santo, anche voi siate santi in tutta la vostra condotta” – 1Pietro 1:15

Il termine “santo” significa separato o messo da parte. Quando si pronuncia questa parola in genere si pensa a due categorie di persone: quelle che in vita si sono contraddistinte per alcune caritatevoli o miracolose azioni, oppure…

Continue reading

Il messaggio di Dio per la tua salvezza

“Se vuoi avere pace nel tuo cuore ascolta quello che la Bibbia vuole
dirti per condurti a conoscere Dio in maniera vera e personale.”

Dio ama tutti gli uomini

Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giov. 3:16

Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi. Rom. 5:8

Tutti sono peccatori

Continue reading

Quanto devi essere buono per andare in paradiso?

“Infatti è per grazia che siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non viene da voi; è il dono di Dio. Non è in virtù di opere affinché nessuno se ne vanti;” – Efesini 2:8,9.

“In lui abbiamo la redenzione mediante il suo sangue, il perdono dei peccati secondo le ricchezze della sua grazia…” – Efesini 1:7.

Bella notizia! Salvati dalla condanna eterna non per merito o sforzo umano ma per la GRAZIA di Dio manifestata attraverso la persona di Gesù.

Testimonianza di Marcelo Zè Maria

Dal dio del calcio al Dio del perdono.

Marcelo Zè Maria è nato nel 1973 in uno dei paesi più poveri del Brasile, “con un pallone sotto il braccio”.

All’età di cinque anni già giocava in una società calcistica. Malgrado le insistenze di sua madre di smettere di giocare a calcio per impegnarsi negli studi di ingegneria, Zè Maria ha perseguito con tenacia il suo sogno: giocare nella Squadra Nazionale Brasiliana.

Continue reading

L’alcool era la mia vita

Nella mia vita ho sempre desiderato avere un posto al sole, ma,  a un certo punto, mi sono ritrovato  in un grave naufragio esistenziale.

Non mi resi conto di essermi messo sulla cattiva strada dell’alcool, e di esserne diventato dipendente. Il mio corpo implorava continuamente di ricevere dell’alcool, e, distruggendo la mia personalità, diventai aggressivo ed insopportabile e la mia vita finì nel caos.

La relazione con mia moglie divenne un inferno. Dovetti attaccare la mia professione ad un chiodo. Continue reading